RIDUCI L’ACUFENE VIVI PIU’ SERENO!

Normalmente, quando qualcuno ci dice di rilassarci, non significa niente in quanto non abbiamo nulla con cui confrontarci. Oggi, questo confronto lo possiamo fare con l’aiuto della Tecnologia!

Cos’è l’Acufene?

  • L‘Acufene è molto spesso un sintomo di perdita dell’udito o di altri problemi medici. E’ un sintomo, non una malattia!
  • L‘Acufene colpisce circa il 10-15% della popolazione generale, ma il 3% in misura grave, tale da richiedere assistenza medica
  • Alcune persone segnalano difficoltà con le normali attività quotidiane perché il rumore è molto invadente. La gravità varia da fastidioso a grave
  • L‘Acufene coinvolge molto più del nostro sistema uditivo. Il modo in cui reagiamo all‘Acufene può coinvolgere il sistema limbico (che elabora le emozioni) ed il sistema nervoso autonomo (reazioni fisiche).

Come funziona il NEUROFEEDBACK?

Recenti sviluppi suggeriscono che il Neurofeedback (NFB), un metodo già popolare nel trattamento di alcuni altri disturbi psicologici e neurologici, possa fornire una alternativa adeguata alla risoluzione o diminuzione dell’Acufene. Il NFB è un metodo non invasivo generalmente basato su registrazioni elettrofisiologiche e la visualizzazione di alcuni aspetti dell’attività delle onde cerebrali direttamente su un monitor. Il feedback positivo così ottenuto consentirà ai pazienti di controllare volontariamente la loro attività cerebrale, inducendoli quindi a disimparare i tipici schemi di attività neuronale correlata all‘Acufene.

NEUROFEEDBACK

Nell’allenamento tramite Neuro-feedback il paziente visualizza le proprie onde cerebrali e ne diventa testimone. Con l’aiuto del terapeuta e del suo team, tramite i feedback trasmessi dal computer (rafforzamento positivo e retroazione), può imparare a controllare le proprie onde cerebrali e a disciplinare lo stato mentale, le emozioni ed i pensieri. Dopo alcune sedute il paziente riuscirà a ripetere quest’esperienza senza l’ausilio del computer e ad applicare le sue nuove capacità a situazioni della vita quotidiana.

Rimedi con le Nuove Tecnologie

Se l‘Acufene provoca sensazioni negative, questo può portare a reazioni fisiche come ansia e stress. Questo, a sua volta, peggiora spesso la percezione degli acufeni. Quindi il ronzio, il sibilo o un qualsiasi rumore nelle orecchie possono essere aumentati o addirittura innescati dallo stress. Quando l’Acufene provoca più stress, questo crea un circolo vizioso che non fa altro che aumentare il disagio provocato dall’Acufene stesso!

In definitiva, noi miriamo a spezzare questo  circolo vizioso, usando il Neurofeedback

Se vuoi conoscere i benefici del nostro trattamento prenotati per una visita  conoscitiva con il nostro Team di esperti.

 

ItalSound Lab - Apparecchi acustici Roma

Leave a Reply

Your email address will not be published.